mercoledì 29 settembre 2010

Pansoti (pansoti di magro, ravioli di levante, pansooti au preboggion)

Ricetta (ingredienti e quantità)

250 g di boraggine, 250 g di biete, 500 g di vero preboggion misto, 200 g di prescinsêua o di ricotta ovina setacciata, 20 g di burro, 50 g di parmigiano grattugiato, 2 uova, noce moscata, sale q.b.


Preparazione (tempo 45 minuti circa esclusa la sfoglia)

Lavare bene tutte le verdure e lessarle in acqua abbondante. Scolarle e tritarle. In una ciotola grande mescolare le verdure tritate con le uova, la prescinsêua, un poco di parmigiano, il burro fuso, regolando di sale e di noce moscata. La sfoglia (farina, acqua, vino bianco, uovo, sale), spianata ben sottile, circa 3 mm, e fatta riposare, ora viene tagliata a quadrati di circa 5 cm di lato, ciascuno dei quali riceve una giusta cucchiaiata di farcia. La pasta viene ripiegata a triangolo e saldata ai bordi con le dita, onde creare un tortello alquanto gonfio (per la saldatura non serve spennellare con uova). I pansoti bolliranno in abbondante acqua salata e affioreranno dopo alcuni minuti. Scolati delicatamente per mezzo d’una cassarea, si condiscono con salsa di noci e formaggio grattugiato. No panna! Se non sai far da te, in commercio si trova con facilità una prescinsêua eccellente dell’azienda Latte Tigullio. Per la salsa di noci, non dimenticare la mollica nel latte. L’abbinamento enologico prevede, per contrasto alle note dolci del piatto, un bianco acido e sapido, ad esempio un DOC Golfo del Tigullio Bianchetta

Umberto CurtiStoria e tradizione dei pansoti li trovi nell’Alfabeto del Gusto di Ligucibario, il sito dedicato al made in Liguria e all’etnogastronomia
Le più importanti parole relative a vino, formaggio, pasticceria, pasta, salumi, olio, birra e cucina (compreso un focus specifico sulla cucina araba) le trovi nel Lessico delle Arti Alimentari, sempre su http://www.ligucibario.com/

Nessun commento:

Posta un commento